RISK MANAGEMENT


MASTER

Tipo Corso: Master 2° Livello
Anno Accademico: 2019-2020
Città: Reggio Calabria

Gestire i rischi delle decisioni e delle attività pubbliche, con particolare riferimento al sistema Ambiente, è obbligo (e responsabilità) della PA e dei pubblici amministratori. Qui il RM è emergenza ed è la via che fa Safety (Sicurezza come capacità di correre grandi rischi – Bauman). Ciò che serve 

Il RM è al centro di ricerca e pratica nelle imprese private. La PA è in grave ritardo, ferma per lo più alle classiche polizze in ottica statica, novecentesca, salvo realtà in cui il rischio è alle stelle (ospedali). Qui offre ottimi esempi (RM di Relazioni, Conflitti e Processi). E gli amministratori? Sono molto esposti. Ciò spiega la chiusura e il discredito. Non innovano, non rischiano. E non vedono che saranno i primi responsabili dei danni catastrofali (Cigni neri) che il Cambiamento climatico carica sui territori. 

Eppure la PA ha il vantaggio di essere orientata agli stakeholder. Non ha la pressione immediata della competizione quantitativa. Può essere di esempio al settore privato e fare del RM il grimaldello che scombina vecchi schemi, crea reti, anticipa risultati ed eventi, legge domande latenti, coinvolge e soddisfa i cittadini. Può chiamare i soggetti del RM (Tecnici, Consulenti, Assicuratori): dialogare e coltivare relazioni; migliorare l’approccio al RM in modo graduale e comunicarlo all’interno e all’esterno; promuovere eventi e ricerche, aggiustare il tiro e valorizzare presso l’Assicuratore (e tutti gli stakeholder) gli investimenti per la Safety. 

 

STRUTTURA MASTER ORE CFU
lezioni, esercitazioni, lavoro di gruppo, progetti applicativi, work shop 500 20
Studio individuale o di gruppo 300 12
Project work o stage 500 20
Preparazione e discussione prova finale 200 08
Totale 1500 60

Argomenti del Corso


Profili giuridici e normativi, Il Risk Manager e le competenze richieste in azienda, IUS/07
Concetto di rischio, sue definizioni e classificazione delle tipologie di rischio SECS-S/01
Concetto di risk management: principi ed obiettivi
Risk Management & Internal Audit SECS-P/11
Strumenti per l’identificazione e la valutazione dei rischi, Coperture assicurative e criteri di prevenzione IUS/01
Ambiente IUS/17
Rischi tecnologici INF/01
Rischi tecnologici
Danni e tipologie di illecito IUS/01
Gestione e programmazione del lavoro, Crisis management: teoria e applicazioni SECS-P/08
Responsabilità amministrativa delle società e degli enti (Dlgs 231) IUS/10
Laboratori didattici /Esercitazioni
Sviluppo di un progetto di Risk Management in Gruppi di Lavoro e con presentazione delle soluzioni SECS- P/07
Business continuity management: case study; Testimonianze aziendali SECS- P/07

I Docenti di questo corso